Storia del Club e obiettivi

Il Club è nato nell’anno 2007 dopo che alcune persone, da anni attive in altri club del settore e nel campo dell’automobile storica, si sono convinte che mancasse una associazione che sostenesse concretamente gli appassionati interessati ad utilizzare i propri veicoli nell’ambito di manifestazioni storiche e sportive, sia in Svizzera che all’estero.

L’Assemblea costitutiva si tenne il 24 gennaio 2007 a Grancia e il primo comitato fu formato dagli amici Bruno Bellini, Stefano Coratelli (Presidente), William Mayer, Ferruccio Nessi, Giusy Rezzin, Daniele Righetti (tesoriere), Arturo Pellegatta, Doris Schneider e Pierre Schulthess.

Obiettivo principale del Club, come fu indicato nei comunicati stampa fu “gareggiare e confrontarsi nelle gare di regolarità unicamente riservate a veicoli di interesse storico”.

L’inaugurazione della sede nel 28 gennaio 2011 fu molto importante per il club. Con la possibilità di poter parcheggiare le vetture dei soci, disporre di spazi per le riunioni di comitato, corsi di tecnica e deposito materiale del club, la sede divenne negli anni sempre più funzionale e accogliente.

L’attività si è sviluppata in questi più di 10 anni con collaborazioni con associazioni automobilistiche e in particolare con sponsor che hanno supportato in modo importante l’attività del club, a beneficio delle persone che hanno partecipato alle diverse manifestazioni.

Accanto alle attività più direttamente legate alla tecnica (corsi di meccanica e di formazione per la partecipazione a gare di regolarità) e alla partecipazione a gare sportive, è stata sviluppata nel tempo una serie di uscite e di incontri, che hanno favorito il rapporto di amicizia tra i soci e hanno permesso di fare delle bellissime esperienze, a prezzi sempre contenuti, sia a livello turistico che gastronomico.

Il club, e il comitato ne è ancora oggi convinto, vuole mantenere e sviluppare la passione e l’interesse per i veicoli storici, testimonianze del recente sviluppo economico e sociale, anche grazie alla mobilità che hanno permesso di sviluppare. I veicoli storici sono delle dimostrazioni concrete e tangibili dello sviluppo della tecnica e delle aspettative degli utenti, e illustrano le capacità e il coraggio dell’uomo nell’ambito di un settore industriale tra i più importanti degli ultimi secoli.
Lavorando su veicoli d’epoca ci si rende conto dei materiali usati e dei metodi di costruzione sviluppati nei diversi periodi storici, dello sviluppo nel tempo del senso estetico, ma anche del confort e degli aspetti di sicurezza e ambientali che gli utenti hanno richiesto ai loro veicoli con il passare degli anni.

Le competizioni e la partecipazione ad esse, oltre che al fascino dell’ambiente e alla possibilità di fare esperienze particolari, sono ritenuti dal comitato un’occasione unica e molto interessante per conoscere e confrontare tra loro non solo le caratteristiche dei singoli veicoli, ma anche e soprattutto un incontro con persone appassionate, con le quali scambiare emozioni ed esperienze.